Vai a sottomenu e altri contenuti

Pubblicazioni di matrimonio

La celebrazione del matrimonio deve essere preceduta dalla pubblicazione, procedimento con il quale l'ufficiale di stato civile accerta l'insussistenza di impedimenti alla celebrazione del matrimonio, pubblicizzando l'intenzione degli sposi con la trasmissione online all'Albo Pretorio del Comune. - L'affissione all'albo pretorio vale come pubblicità-notizia ai fini di eventuali opposizioni. La pubblicazione deve essere richiesta all'ufficio di stato civile del comune dove ha la residenza uno dei futuri sposi, anche nel caso di matrimonio religioso, ed è affissa nei comuni di residenza degli sposi.

Il procedimento si divide in tre fasi:

  • Avvio della pratica di matrimonio. La richiesta della pubblicazione deve essere effettuata da entrambi gli sposi presentandosi personalmente o tramite persona che da essi ha ricevuto l'incarico con procura speciale, all'Ufficio di Stato Civile dove verranno rese le dichiarazioni prescritte e firmato l'apposito verbale. Se gli sposi intendono contrarre matrimonio religioso valido agli effetti civili, devono essere muniti della richiesta del Parroco/ Ministro del culto. La richiesta di pubblicazione è resa dagli sposi e non necessita di testimoni.
  • Istruttoria. La documentazione necessaria a comprovare l'esattezza delle dichiarazioni rese dagli sposi è acquisita d'ufficio presso i comuni di nascita e di residenza. Per situazioni particolari vedi Documentazione da presentare.
  • Esposizione delle pubblicazioni. Completata l'acquisizione della documentazione necessaria l'Ufficiale dello Stato Civile provvede a trasmettere la pubblicazione all'Albo Pretorio. La pubblicazione sarà visibile online accedendo alla pagina Albo Pretorio online/pubblicazioni matrimonio. L'Ufficiale dello Stato Civile richiederà analoga procedura al comune di residenza dello/a sposo/a se diverso da Villamar.

Le pubblicazioni devono rimanere pubblicate, nei siti internet dei Comuni di residenza di entrambi gli sposi, per almeno 8 giorni interi. Il quarto giorno successivo alla scadenza della pubblicazione, l'ufficio al quale sono state richieste, se non vi sono state opposizioni, rilascia la certificazione che consente la celebrazione del matrimonio entro i 6 mesi successivi.

Normativa

  • D.P.R. 3 novembre 2000 n. 396 - Regolamento per la revisione e la semplificazione dell'ordinamento dello stato civile, a norma dell'art. 2 comma 12 della L. 15 maggio 1997 n. 127;
  • Codice Civile - Artt. 84 e segg.;
  • art. 116 C.C. in caso di sposi di cittadinanza straniera.

Incaricato

Ufficio di Stato Civile

Note

Al momento della richiesta i nubendi compilano una scheda dei dati che saranno oggetto di verifica e accertamento d'ufficio; per il matrimonio religioso, acattolico o di altri culti ammessi nello Stato, la richiesta di pubblicazioni alla casa comunale del parroco o del ministro del culto. Decreti del Tribunale nei casi di riduzione del termine delle pubblicazioni o in caso di matrimonio di minori di età. Per gli sposi di cittadinanza straniera il nulla osta previsto dall'art. 116 c.c. che li ammette al matrimonio in base alle leggi del proprio stato.

Documenti allegati

Documenti allegati
Titolo  Formato Peso
Domanda pubblicazioni di matrimonio Formato docx 21 kb

A chi rivolgersi

A chi rivolgersi - Referente
Ufficio/Organo: Servizi Demografici
Indirizzo: Viale Rinascita n. 19 09020, Villamar (SU)
Telefono: 07093069311   07093069319  
Fax: -
Email: servdemog.villamar@tiscali.it
Email certificata: segreteria.villamar@legalmail.it
Scheda ufficio: Vai all'ufficio
torna all'inizio del contenuto
torna all'inizio del contenuto